Sostieni CdQ Palocco

Statistiche

Cambia lingua

Italian English French German Spanish

Login



MOZIONE SULLA REVISIONE DELLE CARATURE DI PROPRIETÀ

PDF Stampa
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
Giovedì 06 Aprile 2017 20:40

Consorzio di Casalpalocco
Assemblea Generale Ordinaria del giorno 7 aprile 2017 in Roma – Casalpalocco

MOZIONE SULLA REVISIONE DELLE CARATURE DI PROPRIETÀ

Premesso che


1. La S.G.I. stabilì la ripartizione delle spese per la manutenzione del Consorzio, tenendo conto del tipo di costruzioni previste dalla Convenzione, in mancanza del Piano Regolatore, per le varie tipologie dei terreni, come descritto all’Art. 6 dello Statuto,
2. che gli edifici realizzati sembrano fatti apposta per effettuare accorpamenti con la sola chiusura di spazi esistenti, senza la creazione di corpi aggettanti,
3. che molti l’hanno fatto, approfittando poi dei condoni per sanare gli abusi,
4. che col PRG del 2003-2008 il Consorzio fa parte a tutti gli effetti del territorio di Roma Capitale con vantaggi e svantaggi per quanto riguarda gli indici di costruibilità, vedi Via Demostene e Via Senofane,
5. che poi é intervenuto anche il Piano Casa tuttora vigente fino al 31 Magggio 2017, che permette ulteriori ampliamenti, il 20% max., a prescindere dalle regole del PRG,
6. che una parte delle nuove cubature va ad influire sulla portata ( e sui costi) del depuratore,
7. che l’aumento delle cubature NON è stato registrato lasciando inalterati i valori iniziali e va quindi a scapito di chi non ha effettuato variazioni,
il sottoscritto in qualità di consorziato ed in rappresentanza del Comitato di Quartiere Palocco

CHIEDE

- che il prossimo CdA del Consorzio effettui uno studio per verificare la fattibilità tecnica, i costi e le maggioranze necessarie per l’aggiornamento delle carature.
- che la Presidenza di questa Assemblea metta in votazione la presente mozione e ne controfirmi la copia in segno di accoglimento e di rispetto dell’obbligo di inserirla nel Registro dei verbali dell’assemblea.

Data: 7 aprile 2017                  Franco Trane

 

Di seguito si riporta l’art. 6 dello Statuto consortile:

Ciascun utente ha l’obbligo di concorrere alle spese generali del Consorzio, nonché alle spese per i compiti e servizi di cui al precedente articolo 2.
Tutte le spese consortili saranno ripartite in proporzione della superficie fondiaria di ciascun lotto, con attribuzione di un fattore correttivo ponderale in ragione della utilizzazione edilizia consentita, e precisamente:
- alla Categoria I, comprendente villini sino a due piani, di altezza massima di m. 7,50 con rapporto di copertura di 1/20: caratura complessiva 180.000 milionesimi;
- alla Categoria II, comprendente villini sino a due piani, di altezza massima di m. 8, con rapporto di copertura 1/10, caratura complessiva 300.000 milionesimi;
- alla Categoria III, comprendente villini e case collettive con negozi, sino a due piani, di altezza massima di m. 8 con rapporto di copertura 1/4,5, caratura complessiva 410.000 milionesimi;
- alla Categoria IV, comprendente case collettive con negozi, dell’altezza massima di m. 14,50 e 21 e rapporto di copertura 1/51 nonché il centro commerciale di altezza massima di m. 21 e rapporto di copertura 1/4, ed il club: caratura complessiva 100.000 milionesimi.
All’Azienda agricola di Casalpalocco, ubicata tra la via dei Pescatori ed il canale di Palocco, della superficie di circa 57 ettari, è attribuita una caratura complessiva di 10.000 milionesimi.
Nell' ambito di ciascuna categoria le carature pertinenti ai singoli proprietari saranno stabilite negli atti di vendita col criterio di attribuire a ciascun proprietario una quota proporzionale basata sul rapporto tra la cubatura lorda costruibile e la cubatura totale realizzabile nel complesso dei terreni inclusi nella categoria stessa: il tutto in base alla planimetria annessa all' atto d' obbligo citato nell' articolo 1, e allegata al presente statuto sotto la lettera B.
Ove il piano edilizio previsto nella planimetria anzidetta avesse a subire varianti nel corso della sua attuazione, il Consiglio di Amministrazione procederà a revisione delle carature attribuite alle quattro categorie ed alle conseguenti rettifiche delle carature parziali pertinenti a ciascun proprietario.
Per i lotti edificati anteriormente alla entrata in vigore della convenzione da stipularsi con il Comune di Roma in base all' atto d’obbligo citato all’articolo 1, o anteriormente alle sue eventuali modificazioni di cui al comma precedente di quest' articolo, la caratura sarà basata sulla cubatura consentita e realizzata secondo le norme del tempo: eventuali ampliamenti comporteranno la correlativa variazione delle carature.
Nessun obbligo di contribuzione farà carico alle scuole, chiese e centri sportivi pubblici, salvo quanto stabilito ai due comma seguenti.
Le spese per l' erogazione dell’acqua irrigua e per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti relativi saranno ripartite tra i diversi utenti in base ai rispettivi consumi, rilevati dai singoli contatori.
I consorziati, che facciano uso straordinario, temporaneo o permanente, di una o più vie consortili in dipendenza di cantieri di costruzione, uffici, attività commerciali e artigiane, saranno tenuti a versare un concorso spese straordinario da determinarsi dal Consiglio di Amministrazione.

 
free pokerfree poker

Consorzio Casalpalocco

MUNICIPIO ROMA X

Copyright © 2011 Comitato di Quartiere Palocco - Partita IVA: 97214930584. Tutti i diritti riservati.